Archivio - Conferenze stampa 2009-2010

Prandelli: "Chievo squadra ostica"

Firenze Conferenza Stampa

12.12.2009
Prandelli alla vigilia della gara con il ChievoL’emergenza continua, ma il gruppo di giocatori che verrà sarà super motivato. E’ la partita più delicata, perché dobbiamo calarci di nuovo nella mentalità del campionato dopo una grande notte di coppa, una notte di festa e di complimenti. In più il Chievo è la squadra più in forma. Di loro mi preoccupano la solidità e l’entusiasmo, e il fatto che hanno avuto una settimana intera per preparare la gara. D aparte nostra serviranno attenzione tattica e aggressività: solo così potremo vincere la partita.Frey ha una contrattura, dobbiamo valutarlo oggi, Marchionni e Vargas si sono allenatii ma su di loro c’è un grosso punto interrogativo, Donadel ha la febbre, Jovetic non sarà tra i convocati, come Gobbi e i soliti noti, Mutu, Gamberini e Zanetti. Babacar e Carraro verranno in panchina con noi.Possiamo comunque fare una buona gara, dobbiamo partire con la testa giusta: so che lo faremo, ne sono convinto. Come credo che questa squadra abbia ancora ampi margini di miglioramento e che da ora in avanti si possano scrivere pagine importanti nella storia di questo club.Montolivo? Nei momenti difficili gli ho sempre detto di ricordarsi come aveva fatto ad arrivare a questo livello. Ora è diventato un centrocampista completo, con prospettive illimitate. Gli chiedo ogni tanto di andare in area per cercare il gol. Le critiche servono a tutti, lui ne è scito alla grande e sta lavorando per migliorare. Gilardino? La qualità che ha non si discute, ha una capacità realizzativa incredibile. Anche lui può migliorare ancora: nello smarcamento, nelle giocate facili, nel primo controllo".

Video Correlati