Archivio - Conferenze stampa 2009-2010

Prandelli: "Semifinale sentita"

Firenze, stadio Artemio Franchi Conferenza stampa

02.02.2010
Cesare Prandelli alla vigilia della gara con l'Inter:

E’ una semifinale, quindi una partita sentita.  Sappiamo di affrontare la più forte squadra del campionato, ma noi cercheremo di metterla in difficoltà.

Loro sono in un momento psicologico straordinario, noi non abbiamo nulla da perdere,l’unico pensiero è quello di scendere in campo e fare una grande partita. Vogliamo continuare a crescere, sotto tanti punti di vista.  In questo mercato, per esempio, abbiamo ringiovanito la rosa per garantirci il futuro, pur perdendo giocatori importanti come
Dainelli e Jorgensen. Con l’entusiasmo possiamo sopperire alla mancanza di esperienza.

Bolatti domani giocherà titolare, è un giocatore che qualche settimana fa ha concluso il campionato argentino e deve ancora trovare il ritmo gara. Non ha altri problemi, per questo domani sarà in campo e pensiamo possa darci il contributo che ci aspettiamo.

Anche in Uefa eravamo arrivati alla semifinale, questa però è un’altra storia, è una partita che può farci cambiare il nostro atteggiamento mentale: abbiamo bisogno di fare una partita importante per ritrovare fiducia, morale e convinzione. Dovremo esasperare il concetto del gioco.   

Mutu? Da oggi riprenderà ad allenarsi con noi. Io gli avevo suggerito di stare a casa, di staccare la spina. Ma lui vuole  continuare a sentirsi parte intergrante della squadra e questo non può che farmi piacere.

Cassano? Pensavamo potesse esserci utile, le cose sono andate diversamente e ne abbiamo preso atto, con serenità.

Gilardino? Sta pagando un eccesso di generosità, avrebbe bisogno di recuperare un pò di energie. Ma lui è un guerriero, come lo chiamo io.   

Jorgensen? E' come uno di famiglia che va a fare un'esperienza altrove. Non lo sento come uno strappo, resterà  sempre uno di noi. E' una persona eccezionale, che ha contribuito a far crescere la nostra squadra. Non lo sento come un addio.

Keirrison? E' giovane e sono sicuro che si inserirà volocemente, da oggi si allena con noi ma per domani sera non potrà ancora essere disponibile, manca il transfer. Speriamo di averlo per domenica.

Video Correlati