Archivio - Conferenze stampa 2009-2010

Prandelli: Determinati per un finale di stagione importante. La Nazionale? ...

Firenze, stadio Artemio Franchi Conferenza stampa

17.04.2010

Cesare Prandelli alla vigilia dell’Atalanta: La Nazionale? Basta, parliamo di Fiorentina e delle cinque gare che ci restano. Non parliamo più d’altro, ho letto che il 17 maggio ci sarà il contatto con la Nazionale, ma a quel giorno penso per un altro motivo, sarà un giorno importantissimo, quello del matrimonio di mio figlio Nicolò.

Quello di Bergamo è un campo difficilissimo, contro una squadra che si gioca la permanenza in serie A. L’ambiente sarà molto carico, dovremo essere pronti e determinati perché anche noi lottiamo per qualcosa di importante. Risponderemo all’Atalanta colpo su colpo. Vogliamo fare un grande finale di campionato. L'Europa League è troppo importante per noi, un traguardo internazionale coronerebbe la nostra stagione.

Farei la firma per disputare anche l’anno prossimo una semifinale di coppa Italia contro l’Inter, siamo stati all’altezza per gran parte della gara. Il coro della curva “Grazie lo stesso” alla fine della gara di ritorno è stato un segnale importante.

E’ stato determinante la grinta che ci ha dato Andrea Della Valle, sono sicuro che ha trasmesso le giuste motivazioni ai giocatori.

Per gli infortunati dobbiamo aspettare l’ultimo allenamento, ieri Montolivo, Jovetic, Kroldrup, Natali, Donadel e Pasqual non si sono allenati con noi. Gli ultimi due non sono recuperabili, gli altri mi auguro di si. Un pensiero sull’utilizzo di Gamberini lo farò, ma non voglio forzare i tempi, anche se il giocatore scalpita. Con Vargas ci siamo chiariti, solo un po’ di nervosismo per l’eliminazione dalla coppa italia.

Le parole di Cognigni? Hanno fatto piacere, dimostrano la voglia della società di continuare un discorso importante.


Video Correlati