Orobica - Fiorentina(41' Clelland, 71' Vigilucci) cronaca

Orobica - Fiorentina(41' Clelland, 71' Vigilucci) cronaca

13/04/2019 14:05

Nella penultima giornata di Serie A Femminile la Fiorentina affronta l'Orobica Bergamo al Centro Facchetti, con calcio di inizio ore 15.00 (LIVE su Twitter @acf_womens).  Il match sarà diretto dal Sig.Daniele Virgilio di Trapani, Assistenti i Sigg.Regattieri (Finale Emilia) e Spagnolo (Reggio Emilia).

La griglia degli scontri odierni:
Orobica Bergamo - Fiorentina Women
Atalanta Mozzanica - Milan
Roma - Pink Bari
Florentia - Sassuolo
Chievo Verona Valpo - Hellas Verona
Juventus - Tavagnacco (domenica ore 12:30)

Classifica:
50 Juventus
49 Fiorentina
48 Milan
35 Roma
30 Atalanta
29 Sassuolo
26 Florentia
24 Tavagnacco
17 Chievo Verona
16 Hellas Verona
14 Bari
5 Orobica

Formazioni iniziali

OROBICA BERGAMO: Lonni, Milesi (46' Cortesi), Gaspari, Vavassori, Assoni, Foti (60' Barcella), Merli (80' Parsani), Brasi, Poeta, Czeczka, Zamboni. A disposizione: Bettineschi, Milesi, Segalini, Madaschi. All.Marianna Marini

FIORENTINA WOMEN'S FC: Ohrstrom, Fusini, Agard, Jaques, Vigilucci, Adami, Breitner, Parisi, Monnecchi (68' Catena), Clelland (80'Ripamonti), Kongouli (64' Mauro). A disposizione: Fedele, Corazzi, Philtjens, Severini. All.Antonio Cincotta

 

Risultato finale 0-2 (41' Clelland, 71' Vigilucci)

 

 

 

Partita fondamentale per la Viola, niente da perdere per le bergamasche già retrocesse: con queste premesse inizia il match al Centro Sportivo Facchetti. La Fiorentina, complici acciacchi, squalifiche e assenze, è costretta a proporre un undici inedito in cui spicca l'esordio di Monnecchi nel tridente d'attacco con Clelland e Kongouli. La partita si svolge quasi ad una direzione, con la viola che tenta l'assalto alla porta avversaria e l'Orobica che tenta qualche sprazzo pericoloso in attacco, per poi rintanarsi nella propria metà campo. Dopo quindici minuti di passaggi e tentativi arriva la prima occasione del pomeriggio con Kongouli che in mezza rovesciata tenta l'eurogol ma trova la risposta di Lonni. Poco dopo altro brivido da corner, stavolta il colpo di testa di Breitner lambisce il palo dopo essere stato toccato da una bergamasca. Le padrone di casa tentano di affacciarsi dalle parti di Ohrstrom ma la difesa gigliata impedisce ogni finalizzazione. Il vantaggio si concretizza al 41': tiro di Vigilucci sporcato che si alza e arriva a Clelland che controlla e con un colpo preciso va su palo opposto firmando il vantaggio della Fiorentina, su cui si chiude la prima frazione di gioco.

 

 

Alla ripresa l'Orobica esce più carica dagli spogliatoi e prova subito a riportare il match in parità. Sono passati appena 5 minuti quando Assoni scaglia un tiro che esce di poco dalla porta di Ohrstrom. Poco dopo ancora Orobica vicina al goal, stavolta con Merli che colpisce il palo con il mancino. La Viola prova reagire con un lancio lungo per Clelland, ma la scozzese attende troppo il passo giusto e il suo tiro arriva debole tra le mani del portiere. Mister Cincotta prova a scuotere la squadra, e dopo un quarto d'ora ancora Fiorentina vicina al goal. Corner dalla sinistra di Parisi, sfera sfiorata da Jaques che batte tutta la difesa tranne Merli che salva sulla linea. Il forcing gigliato viene premiato al 71' quando ancora Vigilucci scambia con Catena in area, va al tiro che viene deviato in rete da Gaspari. 2-0 per la Fiorentina. Match ormai messo in cassaforte, al Facchetti di Bergamo non succede più niente. La Viola vince anche l'ultima trasferta della Serie A 2018/19 e guarda già avanti a mercoledì per la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Roma.

 

 

Il commento a caldo di Mister Cincotta: “Abbiamo deciso che avremmo dovuto centrare due obiettivi in questa gara: il risultato e conservare il più possibile le energie visti i tantissimi infortuni. Per questo abbiamo fatto un super turnover, ma tutto è andato come previsto. Abbiamo giocato a ritmi medio bassi pensando solo ai nostri obiettivi e così è stato. Clelland ha stretto i denti per il bene della squadra nonostante non fosse pronta e si è resa disponibile, per questo la ringrazio. Voglio anche fare i complimenti a Margherita Monnecchi, quarta giovane che abbiamo lanciato dopo Ripamonti, Morreale e Severini: ha fatto un ottimo esordio e sono molto contento.
Adesso ci aspetta una settimana importante, è bene che stringiamo tutti i denti per onorare questa maglia buttando il cuore oltre l’ostacolo. Abbiamo ancora due obiettivi da conquistare in tre giorni e lavoreremo per questi.

 

 

Lana Clelland, tornata al goal dopo l’infortunio, commenta così dalla zona mista: “Sto bene, la cosa più importante era portare a casa questi 3 punti. Sono felice di essere tornata in campo, non mi aspettavo di segnare ma ero pronta se ci fosse stata l’occasione. Non sono ancora al 100%, ho bisogno di minuti in campo per tornare come prima ma sto lavorando per tornare. La prossima settimana sarà impegnativa, dobbiamo pensare un match alla volta. Prima testa alla Coppa Italia, poi penseremo alla Serie A per questa lotta scudetto".

 

condividi su facebook