Roma - Fiorentina match live

Roma - Fiorentina match live

23/12/2018 11:22

Nel posticipo dell'11 Giornata di Serie A Femminile la Viola affronta la AS Roma Women allo stadio Tre Fontane di Roma. Arbitra il Sig.Zamagni di Cesena, assistenti i Sigg.Russo (Napoli) e Camillo (Salerno). Calcio di inizio ore 12.30, diretta su Sky Sport, cronaca live su Twitter @acf_womens.
Formazioni iniziali:

AS ROMA WOMEN: Pipitone, Soffia, Bernauer, Bartoli, Serturini (73'Pugnali), Ciccotti, Piemonte, Greggi (90' Simonetti), Bonfantini, Corrado, Swaby. A disposizione: Casaroli, Lipman, Coluccini, Labate, Antonsdottier. All. Elisabetta Bavagnoli.

FIORENTINA WOMEN'S FC: Ohrstrom, Guagni, Tortelli, Agard, Philtjens, Adami (60'Vigilucci), Parisi (86'Catena), Breitner, Bonetti, Clelland, Mauro. A disposizione: Fedele, Jaques, Kongouli, Zazzera, Fusini. All.Antonio Cincotta.

Risultato finale 0-0. Recuperi 1' e 3'

Il big match inizia così come ci si aspettava, con un confronto tattico e difese che hanno la meglio per tutta la prima frazione. Il primo tempo termina a reti inviolate, ma lo spettacolo non manca. Pronti, via e al primo affondo la Viola va subito vicina al vantaggio con Bonetti che su assist di Clelland colpisce la traversa. La risposta romana arriva da corner su cui svetta Swaby, Ohrstrom però fa suo il pallone. Poi il match si sposta su binari tattici, con le due squadre impegnate a cercare l'area di rigore. Più gioco costruito per la Roma, lanci lunghi e contropiede per la Fiorentina ma sia Pipitone che Ohrstrom sono pronte ad ogni occasione. L'ultima emozione del primo tempo la regala Mauro che su un lancio lungo stoppa il pallone, lo sposta sul sinistro e solo la chiusura in extremis di Swaby mantiene inalterato il pareggio.

Nel secondo tempo Roma più aggressiva, la bilancia si sposta dalla parte delle giallorosse che sono più pericolose. Al 56' su un calcio di punizione la palla finisce sui piedi di Piemonte, il suo tiro va a lato di centimetri. La Fiorentina prova a rispondere con un affondo sulla destra, la palla viene messa nel mezzo per Mauro che viene atterrata ma è tutto regolare per il sig.Zamagni. Roma più reattiva, viola che è costretta nella propria metà campo, decisivi gli interventi a più riprese di Tortelli e Ohrstrom. All'83' tris di occasioni per la Fiorentina: Clelland riceve sulla sinistra poi sterza all'interno e fa partire un tiro che impatta sulla traversa, il pallone schizza in area e sulle due ribattute a rete la difesa romana salva sulla linea. L'ultimo affondo porta però la firma di Serturini che riesce a dribblare due avversarie prima di essere anticipata sul tiro.

Mister Cincotta commenta così il pareggio: “Ci aspettavamo una partita difficile, lo avevo detto alla vigilia che la Roma era un buon mix di giovani ed esperte e che ci avrebbe messo in difficoltà. Da parte nostra abbiamo offerto tante calciatrici alla Nazionale, ci siamo trovati sul campo solo giovedì e preparare una sfida così impegnativa in poco tempo non è facile. Gli stage della Nazionale incidono e hanno influito sulle capacità della mia squadra di presentarsi nel migliore dei modi, è stato una stage che ha fatto male alla Fiorentina. Nonostante questo, le due occasioni più nitide sono capitate alle mia squadra, soprattutto all’83’ quel tris di occasioni con la traversa e il salvataggio sulla linea, quella forse è stata la palla più chiara della partita. Nel secondo tempo c’è stato più equilibrio: eravamo stanche e poco lucide, non siamo riuscite a giocare con dinamismo come abbiamo fatto nel primo tempo, penso che la stanchezza abbia pesato sulle gambe e sulla testa”.



Il commento di Alice Tortelli: “È stata partita difficile, in cui la Roma ha provato a imporre il suo gioco ma le occasioni sono state di più per noi anche se non siamo riuscite a concretizzare. È un pareggio che ci va un po’ stretto. Il loro attacco è forte e giovane, le abbiamo controllate per tutta la partita tranne sul finale quando la stanchezza si è fatta sentire e loro sono riuscite a metterci sotto pressione. Penso che sia stato un buon girone di andata, dobbiamo recuperare la gara con il Bari ma abbiamo la possibilità di portarci vicino alla vetta. Credo nel girone di ritorno dovremo essere più incisive negli scontri diretti, cosa che ci è mancata nella prima parte del Campionato.”

condividi su facebook